Menu principale:

Romanticismo generale


Vai ai contenuti

Alessandro Manzoni

In Italia

Chi Ŕ Alessandro Manzoni?

La figura di Alessandro Manzoni emerge tra tutte quelle che animarono il ricco e fecondo Romanticismo italiano, infatti egli presenta come l'sponente pi¨ organico e pi¨ avanzato del movimento romantico lomabardo e come l'autore che pi¨ di ogni altro seppe farsi interprete della tendenza storicista. Manzoni nacque a Milano nel 1785, probabilmente da una relazione della Madre Giulia Beccaria con il nobile milanese Giovanni Verri. La madre infatti aveva sposato controvoglia il conte Pietro Manzoni, e sia per etÓ che per gusti non aveva mai raggiunto con lui un intesa matrimonaile. Pi¨ tardi, separatasi dal marito, si trasferý a Parigi con il conte Carlo Imbonati. Durante l'infanzia Manzoni studi˛ presso i collegi religiosi di Merate (Como), Lugano e Milano, ricevendo un'educazione di tipo classicistico. Al termine degli stud si lasci˛ attrarre dagli ideali repubblicani della Rivoluzione Francese e cominci˛ a comporre i prima poemi. Desideroso di emergere nel campo letterario, strinse amicizia con i pi¨ famosi intellettuali del tempo, come Mont, Foscolo e Cuoco. Visse la prima giovinezza praticamente da solo, finchŔ nel 1805, invitato dalle madre, si rec˛ a Parigi, ove trascorse cinque anni fondamentali per la sua formazione professionale. Infatti frequentando i salotti letterari della capitale francese potŔ conoscere lo storico e letterato Claude Fauriel che , insieme a M.me de Stae, si era prodigato per la diffusione del Romanticismo in Francia. Nel frattempo continuava a comporre poemi seguendo gli schemi neoclassici ( In morte di Carlo Imbonati, 1805; Urania,1809), ma contemporaneamente cominci˛ ad avvacinarsi agli ideali liberali e umanitari e interresarsi alla storia. Nel 1808 spos˛ Enrichetta Blondel, di origine svizzera e di religione calvinista, che ben presto si convertý al cattolicesimo. Stimolato dall'esempio dela moglie, Manzoni riprese in esame la propria religiositÓ e, dopo lunghi studi e approfondite meditazioni, pervenne nel 1810 alla conversione al cattolicesimo.


Torna ai contenuti | Torna al menu